Avviso per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo a.s. 2019/2020

La Regione Puglia ha emanato l’Avviso per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo a.s. 2019/2020 (COMODATO D’USO), rivolto alle studentesse  e agli studenti della scuola dell’obbligo e della scuola secondaria superiore.

Clicca qui per sapere come usufruire della fornitura gratuita e accedere all’Avviso regionale. Le istanze dovranno essere inoltrate unicamente per via telematica attraverso la procedura on – line   attiva  sul  portale www.studioinpuglia.regione.puglia.it   alla   sezione  Libri  di  Testo a.s. 2019/2020 dal 20/06/2019 al 20/07/2019.

Programmi svolti A. S. 2018/2019

Nella cartella di ciascuna classe è possibile trovare i programmi svolti nelle varie discipline, scaricabili in formato PDF.

sede Elena di Savoia

1At programmi svolti as 2018-19 1Bt programmi svolti as 2018-19 1Ct programmi svolti as 2018-19 1Dt programmi svolti as 2018-19
1Et programmi svolti as 2018-19 2At programmi svolti as 2018-19 2Bt programmi svolti as 2018-19 2Ct programmi svolti as 2018-19 2Dt programmi svolti as 2018-19
2Et programmi svolti as 2018-19 3Asan programmi svolti as 2018-19 3Bsan programmi svolti as 2018-19 3Camb programmi svolti as 2018-19 3Eagr programmi svolti as 2018-19
3Fsan programmi svolti as2018-19 4Asan programmi svolti as 2018-19 4Bsan programmi svolti as 2018-19 4Camb programmi svolti as 2018-19 4Dsan programmi svolti as 2018-19
4Eagr programmi svolti as 2018-19 3Dsan programmi svolti as 2018-19

sede Piero Calamandrei

Classi prime Classi seconde Classi terze Classi quarte

Staffetta di scrittura creativa BIMED 2019

Lo splendido scenario naturalistico delle isole Tremiti ha ospitato anche quest’anno una delegazione delle classi 2^ E, 3^ E, 3^ C del nostro Istituto, che ha partecipato al Festival del Racconto Ambientale 2019 quale tappa conclusiva della Staffetta  di scrittura creativa  promossa dalla BIMED.

Gli alunni delle classi 2^ E e 3^ E, coordinati dalle professoresse Paola Cannone e Ileana Ranieri, hanno svolto durante l’anno scolastico il lavoro di redazione di un romanzo scritto a più mani, passandosi le consegne attraverso le varie regioni d’Italia e condividendo poi l’esperienza creativa con i partecipanti all’attività formativa tenutasi alle Tremiti.

Molteplici sono state le attività svolte dai ragazzi, tutte ugualmente interessanti e stimolanti, spaziando da laboratori incentrati sulla scrittura drammaturgica e sull’Agenda 2030, ad attività più prettamente ludico-ricreative quali il canto, il ballo, il gioco di squadra e le escursioni. Molti alunni si sono distinti conseguendo ottime valutazioni dalla giuria BIMED: Giuseppe Bavaro, Francesca Di Ciaula, Domenico Favia, Veronique Maione, Mariateresa Mele, Marina Mosetti, Stefania Pantaleo, Sandra Schiavone.

 

 

Pon Competenze di base. Modulo Il booktrailer come laboratorio di lettura creativa

Il modulo Pon dal titolo Il Booktrailer come laboratorio di lettura creativa ha coinvolto 29 studenti delle classi 3D, 3E, 4D, 4B, con l’obiettivo di stimolare negli studenti la lettura di romanzi, di elaborare riflessioni personali, organizzate ed espresse creativamente attraverso un breve video. Percorrere, capire, approfondire, visualizzare e riscrivere in maniera personale un libro, senza vincoli, con i mezzi e i linguaggi più vicini ai giovani nativi digitali, ovvero trasformare la lettura in altri orizzonti ed abitarli, è stata la sfida vinta dagli alunni iscritti al Pon e dalle Prof.sse Alessandra Iacobelli e Ileana Ranieri che hanno guidato gli studenti in questa avventura creativa.

Clicca sull’immagine per vedere i lavori degli alunni.

L’ideazione e la creazione di un buon booktrailer può costituire una modalità interessante per interpretare e interagire con i testi: permette agli studenti di mettersi in gioco, di osare, di tirare fuori abilità e competenze trasversali, di interrogarsi sulle convergenze e sulle divergenze tra letteratura e cinema, libro e film, pagina e schermo, lettura e visione, scrittura e immagini; di apprendere le modalità per poter leggere le immagini e scrivere per immagini, cioè fare propri quegli strumenti linguistici audiovisivi fondamentali che permettono non solo di realizzare un prodotto audiovisivo, ma anche di orientarsi meglio nel quotidiano bombardamento di immagini e stimoli multimediali.

 

IV Edizione del Premio Vito Maurogiovanni

Il giorno 3 giugno 2019 presso la sala consiliare del Consiglio Regionale della Puglia, in occasione della cerimonia di premiazione dei lavori prodotti dagli studenti di 32 scuole pugliesi per la IV Edizione del Premio Vito Maurogiovanni, il DS prof. Carlo De Nitti e la prof.ssa Alba Raguso con gli alunni della classe II B dell’Elena di Savoia hanno ricevuto una menzione di merito dalla Giuria presieduta dal Magnifico Rettore dell’Università di San Marino professor Corrado Petrocelli, composta da Daniele Maria Pegorari (Professore associato di Letteratura Italiana dell’Università di Bari), da Antonio d’Itollo (Dirigente Tecnico USR Puglia) dai giornalisti Maria Luisa Sgobba (Presidente regionale UCSI), Enrica Simonetti (Capo servizio Spettacoli e cultura) e Onofrio Pagone (vice Capo Redattore Centrale) della Gazzetta Del Mezzogiorno, da padre Damiano Bova, da Nicola Marrone (delegato della Presidenza dal Consiglio Regionale) e Angela Travi ( delegata dal Comune di Bari), per aver partecipato al Concorso sostenuto dalla Presidenza del Consiglio Regionale, dal Comune di Bari, dall’USR della Puglia, dall’UCSI e dal Circolo delle Comunicazioni sociali Vito Maurogiovanni.

Laboratorio Artistico Teatrale

In occasione della Giornata dell’Arte, lunedì 3 giugno2019, la Compagnia G&B (Girls and Boys-Finding Theatre), fondata dagli studenti del Laboratorio Artistico Teatrale (Referente del progetto prof.ssa Alba Raguso), ha presentato il lavoro “Essere Umani” sceneggiato con la collaborazione della prof.ssa Diana Sabia. Con il progetto di Laboratorio Artistico Teatrale si è voluto impiantare la cellula di un laboratorio di recitazione e creatività all’interno dell’Istituto per stimolare le potenzialità espressive dei ragazzi, promuovere l’integrazione e la partecipazione attraverso strategie capaci di valorizzare le abilità individuali, ma anche per segnalare la scuola come comunità attiva aperta al territorio. L’esperienza è stata molto positiva dal punto di vista delle competenze trasversali e della comunicazione interpersonale, poiché l’attività teatrale, oltre ad essere linguaggio interdisciplinare, si attesta come una delle attività extracurriculari più formative per gli adolescenti.