stage-2020

Orientamento Scolastico Sede Elena di Savoia: Prenota i Mini Stage

Prenota i Mini Stage di Orientamento

Mini Stage offrono la possibilità ai ragazzi delle scuole medie, di partecipare a diverse attività laboratoriali specifiche per ogni indirizzo del nostro Istituto: durante i Mini Stage gli studenti avranno modo di trascorrere del tempo didattico nell’Istituto e di familiarizzare con le principali tematiche affrontate dai diversi percorsi di studio. Gli incontri, gratuiti e non vincolanti, si svolgono presso la SEDE dell’ELENA DI SAVOIA, in via Caldarola – Polivalente Japigia – nelle mattine del SABATO secondo il seguente calendario:

11 GENNAIO – 18 GENNAIO – 25 GENNAIO 2020

DALLE ore 09:00 ALLE ORE 12:00

 Nel dettaglio durante i Mini Stage, per i quali non è richiesta alcuna competenza o preparazione iniziale, si parteciperà alle seguenti iniziative:

                         Mini Stage – MICROBIOLOGIA                               L’ESSENZIALE È INVISIBILE AGLI OCCHI

                         Mini Stage – CHIMICA                                                 LEGÀMI A SCUOLA

                         Mini Stage – FISICA                                                      È SOLO QUESTIONE DI FISICA

                        Mini Stage – DIGITALE                                                AGORÀ 3.0 = SAPERE AUDE!

                        Mini Stage – BIOTECNOLOGIE AGRARIE            LA CHAT SEGRETA TRA INSETTI E PIANTE

 Per effettuare la prenotazione è possibile:

oppure

  • telefonare al numero 0805586702

oppure

  • nelle giornate dedicate all’Open Day, compilando in presenza la prenotazione.

Avviso alle Famiglie e agli Alunni

Si avvertono le famiglie e gli alunni che Martedì 5 novembre 2019 è stata indetta un’assemblea sindacale in orario di servizio (11,00-13,00) del personale scolastico – Docente e ATA -.

Pertanto non sarà possibile garantire il regolare svolgimento delle lezioni didattiche e potrà essere necessaria l’uscita anticipata delle classi.

Educare senza Confini: evento conlcusivo

Il progetto “Educare Senza Confini…viaggiando tra musica e teatro”,  promosso dall’Istituto in rete con l’Istituto Comprensivo “Japigia 1- G. Verga” e le associazioni del territorio: CREADAPUGLIAONLUS, I luoghi della musica e Harmonia, approvato e finanziato dall’Assessorato alle Politiche Educative e Giovanili del Comune di Bari, si è concluso a livello territoriale presso  la Basilica Pontificia di San Nicola di Bari, il giorno 17 ottobre alla presenza del rettore Padre Giovanni Distante che lo ha fortemente sostenuto, offrendo agli studenti e alla cittadinanza una splendida opportunità e della Prof.ssa Maria Luisa De Natale, Presidente del CREADA (già Prorettore della Cattolica di Milano) che ha relazionato sulla valenza educativa e formativa, illustrandone i sei quadri scenici.

Video Senza Confini

Video Viva la pappa al pomodoro

Sono interventi, portando i loro saluti, i Dirigenti scolastici di entrambi gli Istituti: Prof. Carlo De Nitti e Prof.ssa Patrizia Rossini. Protagonisti gli alunni del laboratorio musicale e teatrale dell’Istituto “Elena di Savoia – P. Calamandrei”, coordinati rispettivamente dalla docente referente Prof.ssa Rosangela Russo e dal Prof. Alejadro de Marzo, in collaborazione con il coro delle voci bianche del Verga coordinato dalla Prof.ssa Antonella Barletta ed il coro degli adulti Harmonia, diretto dal maestro Sergio Lella, con  accompagnamento  al pianoforte del Prof. Maestro Giovanni De Serio. Il coordinamento tecnico è stato curato dal dr. Carlo Stragapede in collaborazione con la ditta Acustica che ha sponsorizzato l’evento. Il programma ha compreso musiche dei maestri Nino Rota e Nicola Scardicchio, compositore e direttore d’orchestra, intervallati da testi teatrali rielaborati dagli alunni sulla base di un itinerario scelto dal Maestro, la cui scrittura drammaturgica è stata curata dal Prof. Alejandro De Marzo dell’associazione “I luoghi della musica”. Le sei scene rappresentate hanno previsto brani vocali, solistici – corali e dialoghi teatrali interpretati dagli alunni dell’Istituto “Elena di Savoia”. Sono stati eseguiti brani musicali tratti da celebri  composizioni: “C’era una volta” da Aladino di Rota eseguito dal coro delle voci bianche del Verga  e quella di Scardicchio interpretata dalla  voce del tenore Stefano  Colucci ;  “A time for us” tratto da “Romeo e Giulietta” eseguito dall’ensemble vocale e coreografico dell’Elena di Savoia; “Parla più piano” dal padrino interpretata dalla voce della docente Prof.ssa Rosangela Russo, in veste di  soprano, che ha rappresentato nella scena, la coscienza e la guida eseguito con il coro delle voci bianche e Harmonia, che a sua volta si è esibito  in altri quadri , il “Te deum”  tratto dal “Giovane Artù” e i “Saraceni rapiscono Deodato” da “Nicola e Diodato”, scena molto suggestiva sia per il testo scritto che per l’interpretazione musico- teatrale. Scena  finale che ha visto tutti  insieme uniti   attraverso un lavoro  di squadra è stata quella tratta da “Gianburrasca”: Viva la pappa col pomodoro, con  l’intento di superare i confini ideologici, culturali, intergenerazionali per una condivisione di valori comuni.

Formazione docenti: Il Teatro popolare nella scuola: riflessioni, confronti, esperienze

Sulla piattaforma Sofia è possibile iscriversi  – gratuitamente – al Corso di formazione dal titolo:

Il Teatro popolare nella scuola: riflessioni, confronti, esperienze.

Entra in piattaforma Sofia e clicca sul codice per accedere all’iscrizione ID 37397

Clicca su Modulo di Adesione per completare l’iscrizione e segui le istruzioni.

Il corso di formazione per Docenti – propedeutico anche all’annuale concorso scolastico intitolato a Vito Maurogiovanni, scrittore, poeta e giornalista barese, ha finalità culturali e formative: s’intende, infatti, con l’organizzazione di tale attività, trasformare il grande interesse che numerose scuole hanno nei confronti dei laboratori teatrali in competenze che i docenti possono acquisire frequentandolo come formazione professionale. Gli iscritti seguiranno un percorso che darà loro l’opportunità di maturare competenze spendibili nelle proprie scuole relative all’organizzazione di laboratori teatrali, sperimentando metodologie didattiche innovative. Tali attività hanno un alto valore formativo per gli studenti, educano, infatti, a vivere una cittadinanza attiva, insegnano loro nuovi linguaggi, li abituano a lavorare in gruppo e a includere, a conoscere e a scoprire il proprio territorio, le identità culturali dello stesso e a raccontale esercitando abilità comunicative.

 

Master of Food

Il 10 ottobre presso la sede “Calamandrei”, nell’ambito dei progetti in collaborazione con la Rete Civica del IV Municipio di Bari, Slow Food ed i docenti dell’indirizzo alberghiero si è tenuto il primo incontro del “Master of Food” sui formaggi. Il master proseguirà con altri due laboratori sui formaggi il 17 e il 24 ottobre, seguiti da una degustazione di vini offerti dalla organizzazione Radici del Sud che insieme a Slow Food è impegnata nella valorizzazione della nostra area geografica. Gli studenti dell’indirizzo alberghiero iscritti al master riceveranno una certificazione Slow Food relativa alle competenze acquisite. Clicca su YouTube per vedere l’evento