Didattica a Distanza: il granaio delle idee

Carissim* Ragazz*,

in questo tempo di emergenza, anche didattica, nasce, grazie ad una splendida iniziativa dell’animatore digitale, prof.ssa Alessandra Iacobelli, questa nuova pagina del sito dedicata alle risorse digitali, una sorta di “granaio” delle idee a disposizione di chiunque sia interessato e desideri fruirne.

E’ il frutto migliore – sempre in progress – del silenzioso e diuturno lavoro che la comunità professionale di questo istituto sta compiendo per dare corpo ed anima alla didattica a distanza al fine di continuare ad aver cura di tutti le/gli studenti senza distinzione alcuna.

Con mezzi propri, solo animati dalla passione per il proprio lavoro a vantaggio di tutt* i discenti, i professori hanno subito operato – e di ciò non posso che ringraziarli di vero cuore – affinché la distanza fisica con voi ragazz* fosse la minore possibile: nel rispetto più rigoroso della libertà di insegnamento, bene prezioso garantito dalla Costituzione della Repubblica, art. 33.

Ad maiora semper!
CARLO DE NITTI

Clicca sull’immagine in basso per entrare

nella sezione dedicata in continuo aggiornamento

 

Didattica a distanza – Registrazione presenze e Osservazione alunni

Registrazione presenze: Si comunica che non occorre firmare il registro elettronica in quanto le attività possono essere svolte a qualunque ora e fruite in dimensione asincrona dagli studenti. Pertanto, non devono essere rilevate presenze ed assenze degli studenti anche al fine di evitare discriminazione verso studenti che non potessero avere accesso, anche per ragioni censitarie, al mezzo informatico proposto. Del resto, essendo saltato il limite dei duecento giorni di lezione non mette conto rilevare le assenze ai fini del 25% e delle relative deroghe.

Osservazione alunni: Si comunica che tutte le verifiche di apprendimento devono essere rispettose della vigente normativa ed essere improntate alla massima trasparenza ed a pari equità, e alla luce della situazione emergenziale in corso di cui non si può prevedere la conclusione, queste possono essere strumento di osservazione dello studio a distanza svolto dagli studenti.

F.to
IL DIRIGENTE SCOLASTICO
Prof. Carlo DE NITTI

Staffetta di scrittura creativa BIMED 2019

Lo splendido scenario naturalistico delle isole Tremiti ha ospitato anche quest’anno una delegazione delle classi 2^ E, 3^ E, 3^ C del nostro Istituto, che ha partecipato al Festival del Racconto Ambientale 2019 quale tappa conclusiva della Staffetta  di scrittura creativa  promossa dalla BIMED.

Gli alunni delle classi 2^ E e 3^ E, coordinati dalle professoresse Paola Cannone e Ileana Ranieri, hanno svolto durante l’anno scolastico il lavoro di redazione di un romanzo scritto a più mani, passandosi le consegne attraverso le varie regioni d’Italia e condividendo poi l’esperienza creativa con i partecipanti all’attività formativa tenutasi alle Tremiti.

Molteplici sono state le attività svolte dai ragazzi, tutte ugualmente interessanti e stimolanti, spaziando da laboratori incentrati sulla scrittura drammaturgica e sull’Agenda 2030, ad attività più prettamente ludico-ricreative quali il canto, il ballo, il gioco di squadra e le escursioni. Molti alunni si sono distinti conseguendo ottime valutazioni dalla giuria BIMED: Giuseppe Bavaro, Francesca Di Ciaula, Domenico Favia, Veronique Maione, Mariateresa Mele, Marina Mosetti, Stefania Pantaleo, Sandra Schiavone.

 

 

Progetto di rete Biopolimeri – materiali per l’ambiente: videoconferenza conclusiva

Si è svolta il 29 maggio la videoconferenza conclusiva progetto di rete  “Biopolimeri – materiali per l’ambiente” di presentazione dei lavori realizzati dagli studenti. Alla rete afferiscono, oltre alla nostra scuola, IISS “Cannizzaro “ di Catania, IISS “Ferraris – Fermi” Verona, IISS “J. Maxwell” Nichelino (TO), ITI “Morselli” Gela.

Gli studenti dell’indirizzo ambientale ed in particolare le alunne di 5° Camb.  Aurora Amenduni e Nancy Maselli, coordinati dal prof. Michele Di Felice e prof.ssa Monica Brigida, in continuità rispetto ai lavori realizzati in passato sul controllo dell’inquinamento atmosferico nelle aeree urbane (controllo PM10, NOx, VOC), materiali per l’ambiente (mattonelle per pavimentazione da esterno attivate da fotocatalizzatore a base di biossido di Titanio), hanno portato a termine un lavoro  realizzato principalmente presso la Tersan Puglia e nei  laboratori scientifici del nostro Istituto,  sulla verifica della biodegradabilità, compostabilità e disintegrabiltà di campioni di bioplastiche, tra cui polidrossialcanoati (PHA), acido polilattico (PLA) e busta biodegradabile commerciale. Particolare attenzione è stata dedicata ai polidrossialcanoati, bioplastiche molto interessanti perché ottenibili da scarti di lavorazione da industria lattiero casearia, olearia e depurazione di acque reflue, in particolare il campione analizzato, ha subito riduzione di massa e dato riscontro positivo alla prova di disintegrabilità, in quanto particelle dello stesso dopo il periodo di dodici settimane trascorse nella compostiera, hanno superato il vaglio da 2mm, indice che il materiale ha subito un processo di biodegradazione.

#GNE 2019: secondo e terzo posto agli alunni dell’Elena di Savoia

L’alunna Angela Campanella e l’intera classe 3^ E  – AGR si sono classificati rispettivamente al secondo e al terzo posto nella competizione giornalistica nazionale promossa da Giornalisti nell’erba. La vincita è stata assegnata nello splendido scenario di villa Torlonia a Frascati, durante la Giornata nazionale di Giornalisti nell’erba, tredicesimo evento inserito nel Festival dello sviluppo sostenibile, con la partecipazione di Enti e associazioni quali Enea, G.Eco, Scienzimpresa, Ludis, FVA new media research, Frascati Scienza e l’intervento del già delegato ONU per l’eco-sostenibilità Grammenos Mastrojeni.

Grazie anche al costante e vivo interesse del Ds Prof. Carlo De Nitti, i giovanissimi giornalisti hanno gareggiato nell’ambito del progetto “NON ABBOCCO” coordinati dalle professoresse Eleonora Giordano e Ileana Ranieri: il progetto prevedeva la realizzazione di un prodotto giornalistico che promuovesse la tutela dell’ambiente, analizzando e smentendo le numerose disinformazioni che circolano nel mondo dell’alimentazione e della salute.

La classe, pertanto, ha elaborato la sceneggiatura di una pièce teatrale in prosa e in musica curandone anche l’aspetto dell’editing, con l’aggiunta dell’inedito Eva di Luca Lavermicocca; viceversa Angela Campanella ha realizzato Notizie al vento, un quadro relativo alla sezione creativa: in entrambi i lavori gli alunni hanno impiegato e fatto fruttare le loro competenze curriculari e interdisciplinari afferenti allo specifico indirizzo di studi.

Per il loro contributo al giornalismo scientifico-ambientale, gli allievi hanno anche conseguito un premio nazionale offerto dalla Lega Navale italiana, sezione di Bari.

Per saperne di più visita il sito http://www.giornalistinellerba.org/

Notizie al vento

Bufala paradisiaca